Il Marketing odontoiatrico non funziona, se ti sei rivolto ai tromboni del terziario

Se in passato è capitato anche a te (cosa assai probabile), di avere a che fare con la categoria dei presunti marketer o i cosiddetti coach dentali trombati del terziario e di conseguenza sarai rimasto scottato, perché hai speso dei soldi senza ottenere nulla in cambio, me ne dispiaccio profondamente, per davvero!

Tuttavia ne rimango piuttosto basito solo con il pensiero che tu possa rischiare di rinunciare ad acquisire delle competenze (o magari di farti aiutare), senza le quali diventa sempre più difficile muoversi e andare avanti in un settore già abbastanza complesso.

Senza ombra di dubbio, il famigerato “decreto Bersani per la liberalizzazione” è come minimo una porcheria, ma il problema è che anche SENZA QUEL DECRETO, si sarebbe arrivati comunque ad una situazione SE NON UGUALE, DI SICURO MOLTO SIMILE a quella odierna, per il semplice motivo che il vecchio sistema non poteva più reggere.

Se dobbiamo proprio dircela tutta, questo è un problema ESCLUSIVAMENTE ITALICO e NON RIGUARDA SOLO IL SETTORE MEDICO – ODONTOIATRICO, quindi stai tranquillo:

TUTTO QUESTO NON E’ COLPA TUA!

Ad ogni modo, se dovessimo essere onesti (soprattutto con noi stessi) e dare un’occhiata agli altri paesi europei negli anni 60 – 70, noteremo che nella stragrande maggioranza di essi (per non dire cinicamente in tutti), esisteva già una libera concorrenza in tutti i settori, MEDICO – ODONTOIATRICO compreso.

Come se non bastasse, in un’epoca priva di una vera e propria concorrenza, i sindacati imbottivano tutti gli enti pubblici con persone incompetenti e incapaci, che hanno contribuito con tutte le loro forze al degrado socio – economico – finanziario, sviluppatosi negli anni a seguire, sino ad oggi.

Ai capitani delle industrie in quegli anni, bastava aprire un capannone e iniziare la produzione – tanto a raggio di centinaia di chilometri non c’era nessun pericolo di concorrenza, leale o sleale che fosse.

Con l’avvocato, il geometra e il dentista accadeva la stessa identica cosa.

Ebbene caro mio, sappi che questo modello di economia politicamente protetta non è più praticabile e appartiene al passato. Fa parte di un passato di cui tutti facciamo fatica a separarci, ovvero:

♠   un passato del posto fisso sotto casa e possibilmente senza fare un cazzo;

♠   un passato in cui andare in pensione a 50 anni era già tardi;

♠   un passato nel quale per fare professionista, medico o piccolo imprenditore bisognava appartenere come minimo ad una dinastia familiare.

Nello stesso passato però, in un mondo senza Andreotti, BR e sindacati corrotti, esisteva un mercato veramente libero, dove ci si fronteggiava in una sana e leale competizione.

In Italia era tutto dovuto e di diritto, ed è del tutto normale che oggi ci tira un po’ il culo a tutti quando dall’altra parte della strada, un giovanotto istruito e capace apre un’attività simile alla nostra e comincia a fotterci qualche cliente, studente o paziente che sia, che solo pochi anni or sono non aveva nessun’altra scelta tranne noi.

E NORMALISSIMO!

Non ci sono più gli esercizi che potevano stare in piedi solo grazie al fatto:

  • di esistere;
  • di essere aperti (e anche non sempre);
  • o semplicemente comunicando le proprie generalità all’esterno con un cartellone.

Per ogni utente, consumatore o assistito che sia, bisogna combattere – che non vuol dire strangolare il dentista che sta di fronte a te, ma essere partecipi e consapevoli che siamo all’interno di un forte e integro campionato, nel quale in ogni caso e soprattutto a lungo termine: VINCERANNO SEMPRE I MIGLIORI!

Iscriviti nel gruppo      https://www.facebook.com/groups/1678802562359773/

e scarica    GRATIS LA GUIDA PER GENITORI 

“I TUOI BAMBINI HANNO VERAMENTE BISOGNO DI UN APPARECCHIO?”

cominciando a sperimentare immediatamente i benefici de Il Dentista Editorialista.

Ad ogni modo, se tu fai parte di quel gruppo di scettici che si schierano a prescindere contro il marketing e ce l’hanno a morte con le agenzie che gli hanno estrapolato dei soldi senza dargli niente in cambio mi sembra anche questo del tutto normale.

Fossi al posto tuo, probabilmente mi comporterei molto peggio se un professionista di cui mi sono fidato non mi ha corrisposto ciò per cui è stato profumatamente pagato.

Arrivati fin qui vorrei confessarti che CON QUELLI CHE TI HANNO FOTTUTO DEI SOLDI (augurandomi ovviamente che non sia mai accaduto), PERSONALMENTE NON HO MAI AVUTO A CHE FARE, in quanto in ogni caso fanno parte di una STORIA PERSONALE DEL TUO PASSATO.

IO NON LI CONOSCO, NON SO CHI SIANO, e da persona intelligente che sei (visto che stai leggendo questo articolo), concorderai con me che IO CON LE STORIE PERSONALI DEL TUO PASSATO NON C’ENTRO NIENTE!

Potrei intervenire però, su alcuni aspetti molto importanti del presente della tua struttura, che senza i quali, al mio modesto avviso, nel 21° secolo, difficilmente si può andare avanti, competere lealmente e portare onestamente la pagnotta a casa.

Il mio obiettivo principale è quello di:

  • risanare e guarire tutte le tue ipotetiche ustioni e delusioni del passato provocate da svariati pagliacci e fanfaroni (cosa non affatto facile);
  • fornirti un valido e competitivo sistema da combattimento;
  • dimostrarti che tutto quello che dico è vero.

Il Dentista Editorialista® è l’unico percorso professionale in Italia per odontoiatri che è frutto di una lunga e onerosa esperienza, maturata da più di 12 anni con odontoiatri e odontotecnici provenienti da tutta Italia e altri paesi europei e i contenuti sono a dir poco unici e originali e sfido chiunque a trovare qualcosa di simile sul territorio italiano (e non solo).

E’ un progetto “chiavi in mano”, carico di tecniche e strategie contemplate, pronte per essere usate e non una teoria astratta colma di fantascienza, riti propiziatori o paroline magiche da pronunciare.

Il Dentista Editorialista® è un sistema formativo che ti mostrerà:

  • come creare il tuo programma editoriale e iniziare fin da subito a comunicare con le persone del tuo target e diventare un riferimento del settore;
  • come creare newsletter, opuscoli, libri e altro materiale di valore per attrarre e acquisire nuovi assistiti.

Perché diventare un editorialista e quali sono per te i vantaggi principali:

  • la strategia di base è quella di creare e di possedere dei “media”, anziché pagare “presunti specialisti estranei” per avere temporaneamente degli spazi cartacei o sul web;
  • avere il totale controllo dei contenuti, quindi fornire alle persone del tuo target solo materiale di cui sono effettivamente appassionate e interessate;
  • effettuare, stampare e conferire (su carta o in rete) solo le unità strettamente necessarie;
  • invece di spingere delle squallide offerte orientate al ribasso – assegnare informazioni per educare e indottrinare i potenziali assistiti, e connetterli emotivamente con il brand del tuo studio;
  • non rivolgendosi più all’esterno quindi ottenere dei notevoli risparmi.

Essendo l’editorialista un’autorità dotata di una certa influenza sugli altri, non ha bisogno di convincere nessuno e non si abbassa mai a parlare dei prezzi.

Oltre ad attirare i migliori assistiti, L’AUTORITA’ gode di una infinita libertà di azione! Ciò che dice non viene mai messo in discussione! L’AUTORITA’ PRESCRIVE, invece gli altri  raccolgono gli sfigatosauri che contrattano prezzi, pagamenti, tempistiche e addirittura cure e trattamenti!

Ovviamente il percorso di Il Dentista Editorialista® non è per tutti.

Se hai intenzione di aderire a questo progetto e metterti in fiduciosa attesa sperando che accadono dei miracoli senza un minimo di impegno da parte tua, è meglio che tu ti rivolga altrove.

Iscriviti nel gruppo https://www.facebook.com/groups/1678802562359773/

e scarica   GRATIS LA GUIDA PER GENITORI 

“I TUOI BAMBINI HANNO VERAMENTE BISOGNO DI UN APPARECCHIO?”

Vasco Bostanov – creatore di Arsenale del Dentista®

P.S. Comporre una pubblicazione come questa Guida non è un’attività clinica e per farla sono richieste delle competenze e delle abilità specifiche.

l’opuscolo è pronto e devi solo personalizzarlo con le tue generalità, E NULLA ALTRO!PUNTO E BASTA!

Ti avviso (anche perché è una cosa che ho già sperimentato) che se ti metti a modificare il testo e quant’altro farai una brutta figura, ma non davanti a me, ovviamente davanti a chi lo legge.

I testi sono studiati e mirati per persuadere e coinvolgere al massimo il lettore, tuttavia nessuno ti vieta di inventartene, ma forse se sapevi farlo avresti già fatto molto prima, quindi iscriviti nel 

https://www.facebook.com/groups/1678802562359773/   e scarica la versione originale solo da personalizzare